Il ranking di SostituzioniLegali

Come vengono ordinati gli avvocati nelle liste di SostituzioniLegali

Il ranking di SostituzioniLegali

Una delle modifiche più importanti che ho apportato ultimamente al motore di SostituzioniLegali è stato il cambiamento radicale dell’ordinamento nelle liste degli  avvocati.

Si è trattato di una modifica molto importante, è il caso di soffermarsi un attimo ad analizzare cosa è successo.

L’importanza del ranking

Sul web, essere in alto nelle lilste è una cosa molto importante. Basti pensare a quanto faccia la differenza, in termini di visibilità e quindi di ritorno economico, essere in prima pagina nei risultati di Google.

SostituzioniLegali non fà eccezione. Il numero di visitatori continua a crescere, di pari passo cresce il numero di contatti verso gli avvocati registrati.

Essere nelle prime posizioni delle liste di SostituzioniLegali permette di ricevere la maggior parte di questi contatti. Contatti che costituiscono opportunità lavorative, possobilità di trarre guadagno dalla propria presenza sul web.

Collaborazione prima di tutto

Nella sua prima versione, SostituzioniLegali ordinava le liste degli avvocati basandosi solamente sul “punteggio di affidabilità“. Dopo la modifica l’ordinamento delle liste tiene conto soprattutto del contributo che l’utente dà alla community di SostituzioniLegali.

Per calcolare questo contributo ho creato degli algoritmi che calcolano un “punteggio di reputazione“. Questa analisi tiene conto di diversi fattori, tra i quali figura ancora il punteggio di affidabilità che ora ha però perso l’importanza dei primi tempi.

Perchè questo cambiamento

Ho preso la decisione di ripensare l’algoritmo di ordinamento quando ho ricevuto una mail di lamentela da parte di un avvocato iscritto.

Si lamentava di non essere presente tra i primi risultati di SostituzioniLegali nonostante avesse risposto a più di una richiesta di domiciliazione ed avesse sempre svolto il suo lavoro correttamente, con la piena soddisfazione del collega.

Il problema era questo: il collega non rientrava nella sua area riservata ad inserirlo nella lista dei collaboratori affidabili, quindi il punteggio di affidabilità di questo avvocato non saliva e di conseguenza non saliva neppure la sua posizione nelle liste.

Per questo motivo ho reputato che il punteggio di affidabilità fosse un fattore troppo condizionato dalla “pigrizia” degli utenti, ed infine ho deciso di intervenire.

Una dose di riservatezza

Quando faccio analisi per prendere le decisioni sullo sviluppo di SostituzioniLegali, cerco ispirazione nelle eccellenze del web.

Ad esempio, per il “punteggio di affidabilità” mi ero ispirato al concetto di feedback su eBay.

Per il nuovo ordinamento ho invece pensato al ranking di Google. Ho quindi cercato alcuni indicatori che possano esprimere il valore di un avvocato all’interno di SostituzioniLegali, ho dato un peso ad ognuno di essi ed ho calcolato il coefficiente di reputazione che utilizzo per ordinare le liste.

Non escludo nuove modifiche, terrò monitorato l’andamento della situazione ed interverrò modificando pesi, togliendo indicatori ed aggiungendone di nuovi quando lo riterrò necessario. Ad ogni aggiornamento renderò noti i nuovi parametri senza entrare troppo nel merito: un certo riserbo permetterà di scongiurare l’eventualità che qualcuno cerchi di scalare le calssifiche semplicemente agendo su questi concetti ma senza generare un reale valore aggiunto per la community. E’ lo stesso comportamento che adotta Google ogni volta che rilascia un aggiornamento.

Condividi!

Aiutami con una semplice condivisione !

Commenta!

Domande o Suggerimenti ?
Sei nel posto giusto !

2 commenti
  1. Antonietta dice:

    Anch’io ho risposto a molti colleghi ed ho effettuato diverse sostituzioni, ma non vedo la mia posizione nelle prime file.
    Sarebbe utile che l’utente che effettua una sostituzione, confermasse la sostituzione effettuata.

    Rispondi
    • Damiano Daccò dice:

      Buongiorno avvocato,
      controllando il suo posizionamento nel ranking di SostituzioniLegali deduco che deve esserci un’incomprensione. Essendo molto attiva nella community, lei risulta prima in tutte le liste dove compare il suo profilo.
      Quindi non vorrei essermi spiegato male… forse lei cerca la sua pagina personale di SostituzioniLegali tra i primi risultati di Google ?
      Tenga presente che io lavoro per posizionare tutto il portale su Google, non mi concentro solo sulle singole pagine. Il ranking di cui parlo in questo articolo è quello interno di SostituzioniLegali, dove lei assolutamente gode di una buonissima posizione.

      Per quanto riguarda il suggerimento sulle sostituzioni, al momento non posso accoglierlo, le spiego il perchè. Il fatto è che non ho un mezzo per verificare chi ha preso in carico la sostituzione: quando una richiesta viene inserita, io non vedo i messaggi che si scambiano via mail gli avvocati che vengono messi in contatto. Non avendo questa informazione, l’unica strada sarebbe permettere agli utenti di cliccare un tasto per informare il sistema di aver fatto una sostituzione, cosa che non posso fare senza un minimo di controllo, correrei il rischio di avere dati non veritieri.

      Ad ogni modo terrò presente il suo suggerimento. Stò già pensando di modificare il sistema delle richieste perchè mi sono reso conto che per chi notifica la disponibilità manca anche la possibilità di specificare l’onorario richiesto. Forse non sempre sarà possibile indicare un onorario solo leggendo il testo della richiesta, ma a volte può esserlo e si tratta di un’informazione di un certo rilievo per chi deve scegliere.

      Grazie per aver scritto, cordiali saluti.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *